« Torna indietro

Italia & Europa

1923 – In Italia i distributori Siap

La pompa misuratrice, che all’inizio degli anni Venti era già obsoleta nella sua terra d’origine, trovò sul giovane mercato europeo un’interessante possibilità di sopravvivenza.

Per quanto concerne l’ltalia furono apparecchi di questo tipo a esordire sulle strade: ammesse alla verifica metrica col Regio Decreto n. 2199 del 10 settembre 1923, alcune colonne Gilbert e Barker vennero subito installate dalla Siap (Societa Italo-Americana del Petrolio, emanazione della americana Standard Oil of New Jersey) che dal 1891 operava sul mercato italiano, inizialmente col kerosene e poi anche con la benzina.

Alla fine del 1924 i distributori Siap (benzina Lampo) erano 150; ma già, sulle strade, erano apparse le prime “visibili”.

E’ del 30 maggio 1924 il Decreto Ministeriale n. 4574 che ammette alla verifica “misuratori semiautomatici composti di due vasi di vetro abbinati provvisti di chiavetta a quattro vie per il riempimento e l’erogazione alternati di ognuno di essi”.

Costruiti dalla Bergomi, i distributori Lumina (e i successivi “tipo Hardoll” del 1925) entrarono in servizio sotto le insegne della Nafta S.A., fondata nel 1912 e facente capo alla anglo-olandese Royal Dutch-Shell.