« Torna indietro

Packaging

La cura del packaging

Se l’aspetto delle prime latte per kerosene o benzina e piuttosto semplice, una maggior cura nella presentazione emerge fin da fine Ottocento nelle lattine di minor capienza destinate al kerosene e ai prodotti per l’automobile.

Curatissimi gli involucri dell’olio: dovevano convincere l’acquirente a una spesa maggiore rispetto al prodotto sfuso e nel contempo farsi preferire a quelli della concorrenza.

In generale emerge da questi contenitori una gran voglia di stupire, di catturare l’attenzione con figure facili e suggestive, seguendo una filosofia della confezione ancora acerba e non priva di ingenuità.

È interessante seguire l’evoluzione nel tempo di queste scritte e immagini, realizzate in genere con la tecnica della litografia su latta: se pure in maniera divesa nei vari contesti nazionali, tendono a una sempre maggior efficacia comunicativa sacrificando le soluzioni troppo descrittive a favore di altre più sintetiche e graffianti, proponendo a volte autentici capolavori di grafica.